Archive for Benessere

L’ EMEA Toxicology, una guida per la ricerca

Il termine sperimentazione animale viene usato quando si fanno esperimenti su delle cavie. Lo scopo è quello di analizzare i danni che alcune sostanze generano nell’uomo. Si effettuando dei test su cavie che possiedono una biosimilar toxicology. In ambito biomedico e cosmetico questa pratica è in particolar modo usata. Tipi diversi di esperimenti potranno essere eseguiti. L’introduzione di sostanze specifiche su un campione animale studiando i risultati ai farmaci e alle terapie è uno dei test più attuati. Si possono somministrate ad esempio sostanze chimiche. Un apparato fondamentale in questo settore è il FDA toxicology che si impone come un controllore mettendo delle regole da rispettare per tutti i laboratori.

Biosimilar Toxicology e i benefici per l’uomo

L’utilizzo di cavie nell’ambito di test in laboratorio è da anni una pratica controversa. Dato di fatto che non si possa non considerare infatti il ruolo che questi test hanno ricoperto nell’avanzamento della ricerca scientifica, il dilemma etico è molto forte. Per altri infatti l’avanzamento in campo medico non deve essere obbligatoriamente basato su queste pratiche, che sono considerate per alcuni come una violazione non essenziale e conveniente sugli animali. Le nuove analisi chirurgiche sono create sull’analisi biomedica che ha da anni usato la sperimentazione sugli animali. Creare nuovi farmaci e studiare in maniera migliore i funzionamenti di attacco sul nostro corpo guardando l’evoluzione delle infezioni sugli organismi animali animali è uno dei fini di queste teorie.

L’utilizzo della Rat Toxicology per migliorare la ricerca

Benchè i grandi miglioramenti in campo medico tante persone, anche all’interno della comunità scientifica, cominciano ad avere dubbi sulla concreta convenienza di qualsiasi test eseguito e sulla legittimità di sfruttamento degli animali. In molti casi al contrario la sperimentazione animale è ritenuta necessaria secondo alcuni scienziati di spessore in campo medico, ma rispettando sempre le regole dettate dalla EMEA Toxicology mettendo sempre al primo posto il rispetto per gli animali. Anche grazie alla Rat toxicology per esempio ora siamo in grado di curare tante malattie e siamo stati capaci di creare dei rimedi che sono anche ora sul mercato, ma senza la ricerca sugli animali tutto questo non sarebbe stato possibile, come detto dalla Comunità Scientifica. La sperimentazione medica ha guadagnato molti privilegi dall’uso di animali in laboratorio, come affermano tutti i premi nobel per la medicina.
La Rat Toxicology grazie alla tecnica del gene targeting da la facoltà di “avere” ratti con mutazioni immesse nei loro geni ed è adoperata dai ricercatori di tutto il mondo. Il ricercatore può selezionare sia quale gene cambiare sia come cambiarlo. Questa sperimentazione sta prendendo valore anche sugli esperimenti sul cancro, su moltissime malattie e in ambito della medicina clinica.

Commenti

Come si bacia e come baciare quando si è inesperti

Quando si è adolescenti è probabile che non si siano avute ancora le dovute esperienze e perciò, può accadere che non si abbia una risposta alla domanda “come si bacia”. Quello che occorre fare in questa età è assecondare il proprio istinto e il proprio desiderio affinché l’esigenza di baciare un’altra persona trovi sfogo ne fatti.

In classe, quando andiamo a scuola è facile che si inizi a provare qualcosa per un’altra persona. Passando tutto il giorno insieme è quasi scontato che una persona ci appaia interessante. Molto spesso, la timidezza che contraddistingue i bambini, vince e la fa da padrona, al punto che essa blocca l’individuo che in realtà vorrebbe esternare i suoi desideri.

Tra i desideri bloccati c’è quasi sicuramente anche quello di baciare un’altra persona. Questo desiderio nasce in età adolescenziale e se non lo assecondiamo, rischiamo di trovarci ad avere oltrepassato l’età dell’adolescenza, senza aver avuto esperienze a riguardo.

Perché come baciare può diventare un problema

Quando si arriva in età adulta e non si è ancora dato sfogo all’esperienza del bacio, come baciare può essere un problema, perché non abbiamo dei coetanei a cui chiedere informazioni senza imbarazzo. Può accadere infatti che nel corso dell’adolescenza una persona non abbia occasione di  baciare nessuno. Purtroppo questo è uno dei problemi di molte persone oggi, che non potendo chiedere come baciare ai coetanei, cercano su internet questa informazione.

Il bacio è dunque è un momento della vita importantissimo. Specialmente come dare il primo bacio è un quesito che tutti bene o male ci siamo posti nella vita.

Importante dunque è assecondare questo istinto e questa voglia di dare il primo bacio, nel momento in cui essa si manifesta, senza dare ascolto alla timidezza o ad altri blocchi che possono insorgere nel momento in cui sentiamo questa esigenza.

Come si bacia: l’avete mai chiesto a nessuno?

Chiedere a qualcuno come si bacia può sembrare imbarazzante a qualsiasi età, soprattutto però in età adulta. Questo perché una persona adulta che non ha mai baciato nessuno può apparire bizzarra agli altri. In realtà non è così perché se ci poniamo l’interrogativo su come si bacia, probabilmente è perché sentiamo l’esigenza di farlo con qualcuno o quantomeno ci sentiamo attratti da qualcuno.

La soluzione al quesito non è certo chiedere a chiunque, neppure cercare su internet come si bacia. Infatti come baciare non si impara su internet ma si impara con l’esperienza nella vita reale.

La soluzione è cercare di entrare in contatto con la persona che ci piace e fare in modo di costruire qualcosa con lei. Solo dopo nasceranno dei legami che porteranno al momento del bacio.

Il dubbio esistenziale più diffuso però è che qualora si dovesse arrivare al momento del bacio, nessuno vorrebbe farsi trovare impreparato. Il momento in cui le due teste si avvicineranno e le labbra dell’una sfioreranno quelle dell’altra persona lo avete sognato probabilmente molte volte, ma nel sogno è diverso. La realtà è un’altra cosa.

Non potete chiedere ai vostri genitori o ai vostri amici come si bacia, non perché è imbarazzante, bensì perché non potranno rispondervi. Ognuno bacia a modo suo e l’esperienza non può essere descritta come un insieme di movimenti da fare, perché si tratta di una esperienza mentale e coinvolgente a tal punto da non permettere una descrizione razionale.

L’unica cosa da fare per scoprire come si bacia dunque è provare!

Fonte: http://www.comesibacia.eu

 

Comments off